Skip to content
 

Se tutto l’amore di Gesù si potesse vedere in terra

23 marzo 1985

Se tutto l’amore di Gesù si potesse vedere in terra, voi vedreste ogni meraviglia.

Io ho vissuta una particolare vita e ora ritrovo i miei dolori cambiati in felicità.

Dio si manifesta attraverso le sue creature e per confermare una verità tanto combattuta.

E voi siate suoi strumenti di difesa. Non temete di non saper dire ciò che sentite, ciò che voi credete! Quando si difende Gesù, quando si difende la Fede, ecco che Gesù aiuta, e aiuta ed ispira il Suo spirito consolatore.

Fatevi semplicemente porte aperte, cuori aperti! Entrerà in voi quella sapienza che sarà adatta a quel momento.

Non è facile difendere la Verità ma è il compito più bello. Voi mi conoscete come anima e come amica allora. Questo sentimento che ci unisce è universale amore, è amore in Dio che ci rende fratelli.

E’ questa una prova, un’altra prova di verità.

Come potrebbe non esistere Dio se manda questi sentimenti che si captano che sono sensibili allo spirito e che rendono sereni?

Il pensiero di poter fare per Lui, Dio, Gesù è un pensiero che deve essere sempre più forte in voi.

Vi aiuterò amici cari, voi che amate i Suoi dettati, i miei scritti!

Fui soltanto l’esecutrice di un compito grandissimo, un dono che alleviava le mie pene, e le mie pene offerte a Lui! Gesù le raccoglieva e me le porgeva come fiori!

Amici miei, sono vicina a voi, sorella del vostro spirito, sorella nello spirito!

Voi comprendete, siete anime aperte! E allora io felice di questa unione dall’invisibile al visibile, posso mandarvi il mio affetto, il mio sorriso! E voi sapete che il sorriso di un’anima felice rende sereni gli spiriti ai quali è rivolto.

La mia vita fu intensa proprio per i doni al mio spirito. E’ questa la vita!

Vita intensa nello spirito! E le cose della terra allora prendono ai vostri occhi la loro vera realtà: valgono per il tempo e nulla più!

Nulla più! Le cose del cielo affascinano coloro che hanno lo spirito volto al cielo, che captano l’amore di Dio e l’amore di tutti i viventi. Noi i viventi!

Noi che preghiamo per le vostre anime e già godiamo la gioia dei nostri incontri.

Vi ringrazio, voi mi pensate e io vi sorrido e in Dio abbraccio l’anima. Voi, presenti in questa casa! Per voi prego, per i vostri compiti. A Dio porgo l’amore, anche il vostro col mio!

Ho finito di soffrire e ho continuato ad amare!

Maria Valtorta