Skip to content
 

Risonanze antiche di una voce amica!

28 Giugno 1990

Risonanze antiche di una voce amica!

Io sono il primo pontefice e l’umile pescatore…

Pescare è degli umili, regnare può essere di un grande come di un inetto… Come l’amore in Dio a far grande un’anima. E per l’amore in Dio si pescano uomini.

Reti, reti…

Il mare della vita a volte è burrascoso e la mia barca va nei marosi. Chi è al timone della mia barca!

E preghiamo che sappia reggere il timone…

A voi ancora una volta porgo quelle chiavi…Aprirete la porta del Paradiso. Sito meraviglioso dello spirito.  Là noi, là i martiri i santi i veri pontefici!

Fino al pontefice Pio XII andò calma la barca, fu un Pietro umile e grande, dopo la burrasca ma, le forze avverse non vinceranno, faranno tremare…

Ero là, pesci e ceste e la mia mente limitata a quella vita, venne Lui e mi guardò…

“Lascia ogni cosa e seguimi…”

E anche voi guarda e voi sotto quello sguardo crescete nello spirito e per lui pescate!

Quella terra, quel tempo, quella storia di allora e di sempre!

E la chiesa trionferà malgrado il tradimento. E i pastori saranno atti a portare avanti grandi greggi.

E tutti pescheranno uomini poiché avranno ricevute quelle reti che ora soltanto pochi e voi avete ricevute.

Sono Pietro Simone, una voce antica, uno che lo ha amato e lo ha tradito…

“Dove vai Signore?”

“A dire al mondo che è quasi giunta l’ora della salvezza!”

E voi? Seguitelo!