Skip to content
 

Ego sum Petrus! L’apostolo

29 Giugno 1993

Ego sum Petrus!

L’apostolo.

La chiesa trema nei suoi peccati dogmatici. Il mondo trema poiché i peccati provocano i mali della natura.

E le mie chiavi?

Ancora una volta vorrei donarle a tutta l’umanità.

I molti per i quali Cristo si è fatto uomo e sacrificio hanno le chiavi..

Sono un grande mazzo che curate, nel tempo apriranno oltre il tempo quella porta.

Il tempo è lo stato di essere dell’uomo nella materia. La libertà è oltre il tempo. Occorrono le chiavi… Occorre passare da quella porta. Il dolore, l’amore, la carità, la giustizia, la pazienza, la comprensione, la dedizione… Le Chiavi del Paradiso.

E, il Paradiso non è una favola, è uno stato reale di vita preziosa, intensa, meravigliosa dello spirito che ha raggiunto Dio.

Dio! Il volto umano di Dio: Jesus!

“Simone, mi ami tu?”

“Rabboni come potrei non amarti…”

Appena Egli mi guardò in me tutto cambiò.

E ora rivedo quel momento, rivivo quegli attimi, la davanti al mare…

Tutto tremò in me…

L’acqua era verde, gli occhi del mio Rabbi erano luminosi, la sua voce sublime:

“Vieni con Me…”

Andare con il Rabbi, seguirlo per ogni sentiero, sostare dove Egli sosta! E’ la vita cristiana.

Vivere pensando a Lui: la vera preghiera.

E, tenendolo sempre presente nel cuore si riesce ad essere migliori, ad essere sereni e forti…

La vera Preghiera: il cuore pieno di Dio!

Fui pieno di difetti, qualche virtù, imperfezioni, timori, debolezze… un uomo.

Dio sceglie gli uomini con i loro difetti e ne esalta le virtù. E la sola libertà dell’uomo è voler essere migliori. Il resto? Volontà di Dio…

I secoli sono passati e tu ora ascolti la mia voce poiché per momenti entri con noi nell’Immortalità e il tuo spirito si fa luce per portarla dopo in terra alle anime nel buio del dolore, nel buio dell’ateismo, nel buio dell’egoismo…

Apostoli degli ultimi tempi, tempi difficili per lo spirito. La lotta non è impari, è dura ma, le chiavi le avete voi per vincere e per entrare da quella porta. La porta del Paradiso.

Ecco che il tempo si annulla in te, quando penetri l’Infinito per ascoltarci.

Siamo uniti in Dio. Comunione dei Santi. I viventi vivono accanto a coloro che attendono la vita:

l’eterna! Dio non separa chi si ama neppure con la morte terrena che è rinascita.

E: rinascere significa vivere in Lui e anche accanto a chi attende la vita per quella riunione tanto desiderata nelle ore più nostalgiche.

E per la rinascita curate le vostre chiavi. Così sia.

Simon Pietro