Skip to content
Archivio articoli per la categoria Giacomo Leopardi.

In questo mondo

9 maggio 2001
In questo mondo
è sempre primavera.
Si alzano in volo
Angeli ridenti.
Van per l’aere
augelli colorati.
E felici e amorosi
ed appagati.
Sono beati
che vivono la Vita!
Giacomo Leopardi

Luna!

9 maggio 2001
Luna! luna dal ciel
scruti la terra…
Amore, odio, affanni
e gioie talvolta….
La vita breve del mondo,
ove batte il ritmo
del tempo,
ché passato porta i ricordi
e la nostalgia.!
Ricordo Recanati:
alla mattina,
scherzava il sol
sulla terra natia:
terra da amare.
E ricordo il giardino,
nella bianca luce lunare.
Ogni foglia, ogni fiore
era un incanto.
E io allora sentivo Dio
nel cuore.
Giacono Leopardi

Cantai l’amore

16 aprile 1999
Cantai l’amore e la nostalgia,
cantai il dolore e la malinconia.
Cantai, seduto a quella scrivania,
tutto il mio pianto e la speranza mia.
Giacomo Leopardi

A te ritorno

16 aprile 1999
A te ritorno, amica, che il dolore
conosci e vivi: una parte di te,
una parte di vita; e quell’amore
che sai dare nel pianto
celato è amore, è nostalgia.
Il tuo guerriero biondo vive
nell’Infinito, qual angelo felice.
E col padre ti attende, senza attese,
poiché il tempo hanno vinto
con l’Amore, che eterno
vive e sconfigge il dolore.
Giacomo Leopardi

Vanno per l’aere dolci sentimenti

9 maggio 1998
Vanno per l’aere dolci sentimenti
dai colori di luce,
che noi ammiriamo, fatti dall’Amore
di dolci anime ardenti.
Fermi nell’aere restano gli amori.
Nel mondo nuovo non conosco male
Nel mio ricordo soltanto i dolori.
Eppure quanto quel dolore vale,
quello nel tempo, quello nel passato.
Resta il ricordo, non la nostalgia.
A quella scrivania quanto ho pensato,
su quella vita, su quel mistero.
Che [...]

E’ infinito, l’Infinito vero

22 aprile 1998
E’ infinito, l’Infinito vero,
quello che vivo in questo dolce incanto.
E rinnovella in me quei sentimenti
e ciò che in terra ho amato tanto.
Senza dolcezza, spesso con affanno.
Spesso in me fu nascosto tanto pianto
Pianto qui esisto! E’ sempre primavera
L’aere sì dolce, la vita d’ incanto
che mai ha fine, non esiste sera.
Vò mirando per l’aere ogni [...]

Se lo vuoi

22 aprile 1998
Se lo vuoi, puoi avere il chiaro della luna.
Oh, dolce luna, che posi la tua luce
sul mondo, sui giardini: sulla via…..
Oh, dolce luna, che ritorni spesso
perché io rimiri in questo cielo
il paradiso fatto di Armonia.
Ti sorride il tuo angelo guerriero.
Vuoi un raggio di sole o il chiaro di luna?
Madre, che hai solo in [...]

Nell’aere dolce della primavera

25 novembre 1987
Nell’aere dolce della primavera
eterna d’Armonia e dolcezza pura.
Nel mondo ove l’alba mai ha sera,
si ode un canto, dolce melodia.
Annunzia l’angelo l’ora della sera
e Lei guarda il mondo e i suoi dolori.
Li porge al Figlio, ascolta ogni preghiera.
E il mondo è buio, è giunta ormai la sera…
Giacomo Leopardi

…e l’infinito

9 novembre 1987
…e l’infinito
che vivevo allora,
limitato dal cielo
e dal mare.
E l’Infinito che
ora sto vivendo
immensa mirabilia
agli occhi appare,
gli occhi dell’alma.
L’Infinito vero
L’alma respira;
è svelato il mistero
di ciò che in terra
appariva irreale;
svelato Dio col Suo
immane pensiero.
Questo Infinito
è sempre:
Amore e amare.
Rivedo il colle
che sfumava la sera;
nel silenzio dell’anima
assetata,
pensavo e rimiravo quel mistero:
ora realtà svelata.
Giacomo Leopardi

E l’infinito appare in quell’incanto

10 agosto 1987
E l’infinito appare in quell’incanto,
che ognuno in terra immaginar non pole.
S’apre la porta: entrate!
Fantasia, o sogno, o desiderio.
Immaginate soltanto un poco
questa vita mia.
Il poeta che in terra forse ha pianto,
meschino e solo nell’antico giardino,
guardando all’orizzonte.
Tanto tanto
il soffrire sublima
e qui è l’incanto!
E l’infinito, l’Infinito vero
or mi appartiene, m’appartiene il canto
nell’alma mia che ha afferrata [...]