Skip to content
Archivio pubblicazioni in data marzo 1980

Giorgetto mio

18 marzo 1980
Giorgetto mio, te manno ‘na poesia;
tutta pe’ tte! E con tutto l’amore
der core de poeta scanzonato.
Ricorda!: nun se more!
E papà tuo felice te saluta!
L’incontro spesso ‘n Paradiso!
Ta manna tanti baci.
Eh, regazzino! Tu’ padre ha ‘n bel soriso!
Me dice: Giorgio è bbono,
nun studioso, studia er su’ giusto,
nun spreme le meningi… e un [...]

Chiamato dal vostro pensiero

6 marzo 1980
Chiamato dal vostro pensiero
scendendo da un raggio di sole
io vengo silente e leggero…
Ascolto le vostre parole!
Leggete una mia poesia
e scendo da un raggio di sole.
Non è fantasia.
E guardo quei buffi visini
di bimbi, d’anime chiare.
Fermar vorrei il tempo per voi;
restate per sempre bambini!
Un giorno sarete scenziati e altri dottori…
Sarete poeti, affaristi…
Vivrete i vostri dolori.
Sarete [...]

I bimbi ascoltano

6 marzo 1980
I bimbi ascoltano seduti nel banco
parole d’un tempo lontano…
Allora ero in terra, un po’ stanco!
Non ho vissuto per nulla o invano.
E torna, con le sue parole,
leggero e felice il poeta;
si siede su un raggio di Sole!
Ormai, ha raggiunto la meta!
E l’anima ascolta. Le care vocine
ripeton con chiare parole;
li illumina un raggio di luce, [...]